Lou Reed - Il lato oscuro della metropoli regia Massimo Giovara con Giorgio Li Calzi prodotto da Fondazione TPE - Ozoono - Musica90



Lou Reed - Il lato oscuro della metropoli


"Sarebbe fantastico poter ascoltare un rock'n'roll che fosse all'altezza di un romanzo, ma con il divertimento della musica. Il rock come linguaggio perfetto per raccontare la realtà"Lou Reed.Lou-ReedRacconta storie di umanità al limite da più di mezzo secolo e non invecchia mai. Lou Reed ha composto canzoni che, pur fondandosi su un'estrema profondità intellettuale, emozionale e letteraria, hanno raggiunto livelli di popolarità inarrivabili per trasformare, subito dopo, fallimenti commerciali in opere di influenza epocale.

Andy Warhol, produttore del primo disco dei Velvet Underground, è stata una delle due figure che più hanno influenzato il musicista newyorkese, mentre sul fronte letterario l'incontro fondamentale per Reed è stato quello con Delmore Schwartz, professore universitario, poeta e scrittore, la cui raccolta di racconti "Nei sogni cominciano le responsabilità" cambierà per sempre la vita del musicista. Queste due linee di influenza indicano a Reed la difficile strada per veicolare la sua emotività tormentata e dirompente incoraggiando la vibrante e complessa ricerca in bilico tra creatività trasgressiva e profondo studio stilistico e letterario.

Dopo aver toccato le tappe essenziali della tipica icona rock maledetta, dall'abuso di stupefacenti alle esperienze sessuali senza limiti, Lou Reed è oggi uno dei più importanti punti di riferimento per chi crede che la musica rock possa raggiungere livelli di spessore culturale e intellettuale pari a quelli delle arti "colte". In questa puntata di ICONE Massimo Giovara e Giorgio Li Calzi, uno degli artisti torinesi più inclini a esplorare il terreno della contaminazione, interpreteranno i brani più conosciuti, le devastanti rotture sonore, i testi degli scrittori che hanno maggiormente influenzato e definito il mondo di Lou Reed, da Hubert Selby jr. ad Edgar Allan Poe.