David Bowie - L'uomo delle stelle regia Massimo Giovara con Guendalina Tondo e Federico MArchesano prodotto da Fondazione TPE - Ozoono - Musica90



David Bowie - L'uomo delle stelle


Una delle icone più consapevoli del rock’n’roll l’uomo che, facendo tesoro della lezione di Andy Warhol, riesce a coniugare sapientemente marketing e arte, in un percorso in cui la musica si sposa con il teatro, il music-hall, il mimo, il cinema, il fumetto, le arti visive, ma senza mai perdere di vista l’obiettivo finale: la celebrità. David Bowie, al secolo David Jones, è tra i più longevi ed eclettici artisti pop che, spingendosi oltre i confini dell’eroe rock che brucia se stesso per darsi in pasto al pubblico, diventa un’icona mondiale dello star system semplicemente interpretando la parodia dell’idolo da palcoscenico (Ziggy Stardust), e creando così un cortocircuito tra verità e finzione.

Grazie a questa straordinaria intelligenza strategica Bowie riesce nel miracolo paradossale di dare alla sua musica un’immagine colta e contaminata e allo stesso tempo commerciale. Questo è il fulcro su cui si muove la serata di ICONE a lui dedicata. Icone – David Bowie, l’uomo delle stelle è un reading musicale e visuale in cui le atmosfere di George Orwell – in particolare 1984, libro citatissimo nella storia della musica pop di Walter Tevis “L’uomo che cadde sulla terra” – e altre contaminazioni letterarie che hanno toccato nei modi più diversi la vita artistica di Bowie si accostano, in un percorso organico e spettacolare, alle canzoni eseguite dal vivo scelte fra quelle che più hanno segnato il percorso di questo straordinario artista.